OLYMPIA AGNONESE – SAMBENEDETTESE 3-3

Ol. Agnonese (4-4-2): Biasella 6; Carpentino 6,5 Maresca 6,5 (57’ Lucarino 5,5) Lattarulo 6,5 Litterio 6,5; Di Lullo 7 Ricamato 7 Pagliuca 7 Santoro 5,5 (84’ Gala sv); Gesuele 8 Saltarin 7 (81’ Perrotta sv). A disp: Vescio, Di Paolo, Catalano L., Lavorgna, Lisi, Pettrone. All. Donatelli

 Sambenedettese (4-3-3): Fulop 6; Viti 6,5 Vallorani 6 Fapperdue 6 Borghetti 6; Borgese 6 (57’ Baldinini 7,5) Franco 6 (57’ Cicchella 6) D’Angelo 6,5; Tozzi Borsoi 4,5 Ubaldi 6 Padovani 6 (68’ Di Paola 6). A disp: Cafagna, Botticini, Giannini, De Araujo, Galli. All. Mosconi

Arbitro: DE Santis di Lecce

 Reti: 40’, 47’Gesuele (OA), 63’ Di Lullo (OA), 73’, Baldinini (S), 77’ Borghetti (S), 79’ Baldinini (S)

Note: 1000 spettatori circa (250 da San Benedetto del Tronto). Ammoniti: Borgese, Santoro, Cicchella, Borghetti, Lucarino. Al 65’ espulso Tozzi Borsoi per fallo di reazione. Angoli: 6-10. Recupero: -;4.

Sei minuti di pura follia costano all’Agnonese i tre punti contro una big del girone F quale la Sambenedettese, seguita al ‘Civitelle’ da oltre 200 tifosi. Padroni di casa che per settanta minuti giocano un gran calcio, ma poi crollano nel finale. L’Agnonese sblocca il risultato al 40’, quando Saltarin ruba palla a centrocampo, si fa trenta metri palla al piede, entra in area e serve Ricamato che vede smarcato Gesuele il quale da due passi dalla linea di porta porta in vantaggio i suoi. Il raddoppio arriva due minuti dall’inizio di ripresa e porta ancora la firma di Felice Gesuele – nella foto -. L’attaccante, ex Spoleto capitalizza al meglio di testa un cross dalla destra di Pagliuca e a incrociare supera Fulop. Litterio e soci giocano e divertono e il tris arriva con un eurogol di Di Lullo al 63’. Corta respinta della difesa avversaria, palla al limite dell’area sul piede caldo del centrocampista che a volo batte Fulop all’incrocio dei pali. L’undici di Donatelli non sfrutta la superiorità numerica per via dell’espulsione di Tozzi Borsoi al 65’ e così regala alla  Samb il gol del 3 a 1 al neo entrato Baldinini (73′).  A questo punto i marchigiani iniziano a crederci e al 77’ Borghetti batte per la seconda volta Biasella sotto misura. Il black-out dei locali consente a Baldinini di firmare l’incredibile rimonta al 79′. Due minuti più tardi l’Olympia si risveglia con un colpo di testa di Saltarin, ma Fulop in tuffo compie un vero e proprio miracolo e salva il pareggio. Termina 3 a 3, ma se c’è una squadra che può recriminare per il risultato finale, quella è sicuramente l’Agnonese. Domenica prossima trasferta a Castelfidardo.